Logo LO STAFF DELL'AIED
  Articoli     
         
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 4
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 153
Ultimo iscritto : giuliak86
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 10
 
 Immagini: 18
 Immagini viste: 235
 
 Downloads: 5
 Totale scarichi: 19
 
 Articoli: 7
 Pagine: 11
 Pagine lette: 82955
 
 Siti web: 30
 
 Notizie: 33
 
 Preferiti: 95
 Siti visitati: 10105
ErroreSQL
ErroreSQL
 

 
 Eventi: 7


Top - Siti web
AIED VERONA (IT)
AIED UDINE (IT)
AIED SASSARI (IT)
AIED ROMA (IT)
AIED PORDENONE (IT)
AIED PISA (IT)
AIED NOVARA (IT)
AIED NAPOLI (IT)
AIED MILANO (IT)
AIED VENEZIA (IT)
AIED MESSINA (IT)
AIED LATINA (IT)

Versioni

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Eventi
<
Aprile
>
L M M G V S D
-- 01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 -- -- -- --


 
MAMMOGRAFIA O ECOGRAFIA? MEZZ'ORA ALL'ANNO PER VIVERE PIU' TRANQUILLA
Inserito il 24 ottobre 2009 alle 13:39:11 da Dott.ssa Alba Rizzo.

MAMMOGRAFIA O ECOGRAFIA? MEZZ'ORA ALL'ANNO PER VIVERE PIU' TRANQUILLA

L’INCIDENZA DEL TUMORE AL SENO IN ITALIA.

L’incidenza dei tumori al seno è in continuo aumento. In Italia i tumori al seno colpiscono il 10% delle donne; ciò vuol dire che ogni anno circa 30.000 donne italiane si ammalano di tumore al seno e purtroppo non esistono ancora possibilità concrete di prevenzione.

L’UNICA ARMA A DISPOSIZIONE E’ LA DIAGNOSI PRECOCE.

Quando i tumori al seno sono scoperti nella fase precoce, prima che diventino invasivi, la possibilità di guarigione e sopravvivenza supera il 90%.

 

COME DIFENDERSI DAL TUMORE AL SENO.

Segnalare immediatamente al proprio medico l’eventuale comparsa di noduli, secrezioni dai capezzoli o dolori persistenti. Tra i 20 e i 40 anni è opportuno sottoporsi ad una visita senologica almeno una volta ogni 3 anni. Dopo i 40 anni la visita senologica dovrebbe essere effettuata ogni anno. E’ comunque consigliabile eseguire una prima mammografia tra i 35 e 40 anni. Tra i 40 e i 49 anni è preferibile eseguire una mammografia ogni anno. Dopo i 50 anni, salvo diversa prescrizione medica, è sufficiente eseguire la mammografia ogni 2 anni. Le donne con una familiarità di tumori al seno dovrebbero sottoporsi alla visita più spesso a partire dai 30 anni.

 

CHE COS’E’ LA MAMMOGRAFIA?

La mammografia è un esame radiologico eseguito con un apparecchio appositamente predisposto per lo studio della mammella che permette di scoprire i tumori del seno allo stadio iniziale. Solitamente l’esame è eseguito con due proiezioni. Con la prima proiezione, i raggi sono diretti dall’alto verso il basso; la seconda proiezione è eseguita orientando i raggi in modo orizzontale, dal lato interno verso l’esterno. Questo esame non provoca dolore né lascia segni, può solo dare un leggero disagio dovuto alla compressione della mammella. Non sempre la mammografia consente, da sola, una diagnosi certa; in presenza di noduli, cisti, fibrosità o mammelle particolarmente dense è opportuno eseguire esami di approfondimento come l’ecografia e, se necessario, l’agoapirato per stabilire la natura degli stessi.

 

L’ECOGRAFIA SOSTITUISCE LA MAMMOGRAFIA?

No, l’ecografia mammaria è un esame complementare e integrativo della mammografia ma non la sostituisce. L’ecografia permette di scoprire alcuni tumori non evidenziati dalla mammografia, permette la diagnosi certa di alcune lesioni benigne, è molto utile per la localizzazione di una lesione non palpabile; deve essere usato uno strumento “dedicato” alla senologia con sonde specifiche.

 

(A cura dell’AIED sez. di Pordenone

 
 © A.I.E.D. BARI 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4 derivato da ASP-Nuke v1.2
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile